Seleziona una pagina

Andrea Ranieri, in arte “Emeid”, artista autodidatta, nasce ad Augsburg (Germania) nel 1985.

Nel 1996 si trasferisce in Italia, nella cittadina abruzzese di Ortona (CH), dove attualmente vive e lavora. Sin da piccolo mostra una vera e propria passione per il disegno che, negli anni, lo conduce a specializzarsi nella creazione di ritratti, che realizza avvalendosi dei pennelli o degli spray.

I suoi primi graffiti risalgono agli anni 2000, periodo in cui si avvicina al mondo della break dance e dove per sei anni è uno dei componenti del gruppo “Rapidi sul Marmo”, contesto quest’ultimo originante la passione per i suoi murales raffiguranti principalmente volti.

Nel 2005 si dedica alla realizzazione di t-shirt dipinte a mano e sempre nello stesso anno apprende l’arte del lavorare il legno nella falegnameria del padre, dove si dedica alla realizzazione di svariate tipologie di supporti in legno per i propri lavori.

Le sue opere (graffiti e quadri) vogliono trasmettere un messaggio sociale, talvolta a sfondo satirico-ironico, paradossi quotidiani, sistemi arrugginiti da “menti pigre”, vogliono indurre lo spettatore a soffermarsi e a riflettere.

Numerose sono le opere murali realizzate da Andrea Ranieri sui muri di diverse città, tra le quali  ricordiamo il volto del poeta Gabriele D’Annunzio realizzato sulla facciata del palazzo dell’Archeoclub del Comune di Pescara, altri volti sono presenti sui muri dei palazzi di Sant’Angelo Limosano (CB) e così via.

Nel 2016 vince il premio tecnico del contest “Ritratti Contemporanei”, presso il Museo Cascella di Pescara, con l’opera dal titolo “Porta Pazienza”, in cui sviluppa la tematica dell’uomo sociale, ovvero dell’uomo in rapporto alla società in cui è immerso.

Vincitore del primo premio dell’evento “RoccArt Beach 2016”, nel quale disegna con carboncini e gessetti su uno scoglio della spiaggia di Rocca San Giovanni (CH).

Espone le sue opere in svariate mostre collettive e personali e in molte location private, partecipa in modalità  “live painting”a diversi eventi artistici.

Nel 2015 inaugura il suo spazio espositivo nella zona Terravecchia di Ortona (CH) e nel luglio 2016 è promotore dell’evento pittorico “Orme d’Arte”, che si svolge ogni anno nel mese di luglio nel centro storico di Ortona e che vede la partecipazione di numerosi artisti chiamati a dipingere una tela en plain air.

Il suo ultimo lavoro lo vede protagonista nella realizzazione di una serie di sei quadri a forma di puzzle, dal titolo “Versione Ufficiale”, opere che sviluppano il tema della “menzogna” e che tendono a sottolineare quanto possa essere facile fornire una versione ufficiale dei fatti per ottenere, in termini generici, un tornaconto personale.

Lavora costantemente alla ricerca di nuove idee e di nuovi messaggi da trasmettere che sperimenta quotidianamente nei suoi lavori.